SACHER | DA VIENNA AL MONDO

August 23, 2018

E’ il simbolo dolciario dell’Austria: che cosa? La Sachertorte, naturalmente! 

 

La data di nascita sulla carta d’identità di questo dolce golosissimo (pieno di cioccolato) ci riporta al 9 luglio del 1832 e all’originalità del sedicenne apprendista cuoco Franz Sacher, erede di una facoltosa famiglia di albergatori di origine ebraica e giovane panettiere di corte, che lavorava nelle cucine del principe Klemens von Metternich.

 

In attesa di ospiti importanti il principe ordinò al suo staff di preparare un dessert per stupire i suoi invitati. Il capo chef era malato e l’arduo compito ricadde sul giovane Franz, il quale amando tantissimo il cioccolato creò una torta che rispecchiasse il suo gusto personale.

 

Il dolce ebbe un grande successo: la leggenda narra infatti che la torta fece esultare Metternich al primo assaggio.

che Franz divenne ben presto un pasticcere affermato. Solo dopo aver girato l’Europa tornò a Vienna e aprì una sua attività. Un giorno però suo figlio Eduard andò a lavorare da “Demel", una pasticceria che serviva la famiglia reale austriaca, portando con sè la ricetta della torta. Demel iniziò a produrla e nacque una diatriba tra Franz e Demel su potesse davvero fregiarsi del marchio di originalità. La lite servì però a riappacificare padre e figlio, i quali nel 1876 aprirono l’Hotel Sacher.

La vera disputa sulla Sacher cominciò però dal 1930. Con la crisi economica del 1929 l’Hotel subì un grave contraccolpo e anche il figlio di Eduard andò a lavorare da Demel consegnandogli il marchio.

Dopo qualche anno l’Hotel risorse e ne rivendicò l’esclusività

 

 

 

Si instaurò una dura battaglia legale che si concluse nel 1962 davanti alla Corte Suprema Austriaca la quale stabilì che solo le torte prodotte dall’Hotel Sacher avrebbero potuto fregiarsi dell’appellativo “Original Sacher Torte”. La preparazione della Sacher-Torte è un segreto custodito gelosamente dall’Hotel Sacher di Vienna, il lussuoso albergo aperto nel 1876, e divenuto insieme alla torta uno dei simboli della capitale austriaca.

Solo una manciata di dipendenti dell’Hotel hanno avuto il privilegio di leggere la ricetta originale del 1832 che si trova conservata all’interno di una cassaforte.

Il procedimento consta di 34 passaggi eseguiti rigorosamente a mano dal mastro pasticcere e dai suoi trenta collaboratori, utilizzando solo ingredienti austriaci freschi e di alta qualità (burro, zucchero semolato, farina e uova di galline ruspanti) e senza aggiunta di conservanti. Anche la temperatura e l’umidità del forno giocano un ruolo fondamentale nella perfetta riuscita di questa bontà, come anche il confezionamento che avviene rigorosamente in scatole di legno.

 

Il segreto principale sta però tutto nel cioccolato utilizzato per la glassa. Si tratta di tre tipi di cioccolato fondente appositamente prodotti per loro e combinati secondo la ricetta segreta.

Va mangiata accompagnata da panna non dolce servita separatamente nel piatto, il cui scopo è quello di mitigare il sapore dolciastro del cioccolato e dell’impasto.

 

Ad oggi l’hotel sforna circa 270.000 pezzi di Sacher l’anno.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

CERCA PER TAG
CERCA PER CATEGORIE
Please reload

ARTICOLI PIU' LETTI
Please reload

di Alessandro Saviano S.r.l.
Via Clarelli, 1 - Sant'Antimo (NA)
P.IVA 03847821216
FOLLOW US
  • Bianco LinkedIn Icon
LA TORTERIA DI SUAVE'
Dolci con amore dal 1994

SEGUICI SU

  • Bianco LinkedIn Icon